• 1.jpg
  • 2.jpg
  • 3.jpg
  • 4.jpg
  • 5.jpg
  • 6.jpg
  • 7.jpg

Tomb Raider I Gold - Unfinished Business.

 

Tomb Raider I Gold: L'ombra della Dea Bastet e Un Lavoro da finire
(The shadow of the Cat - Unfinished Business)

Quattro livelli per i nostalgici

Unfinished Business, così si chiama questo gioco che aggiunge praticamente quattro livelli a Tomb Raider I. In realtà i primi due sono ambientati in Egitto, "The shadow of the Cat"  la cui traduzione letterale del titolo è "L'ombra del Gatto" e altri due in ambientazione Atlantidea, che danno il nome al CD.

TRIG

L'idea di quattro livelli aggiuntivi, una sorta di ritorno sui luoghi (del delitto?), è una buona idea. Nel nostro caso però, per quanto alla Core si siano sforzati stupirci e pur ritrovando le ambientazioni a noi familiari, con locazioni ampie e - udite udite - con il cielo stellato, giocare questi livelli lascia alla fine un po' di amaro in bocca. E questo perchè la storia e il percorso di esplorazione che ne fanno da trama sono un pochino deboli rispetto alll'episodio di riferimento. Poi c'è l'aggravante dei finali improvvisi e bruschi, senza filmati o qualcosa di veramente conclusivo. Vedremo che TR II Gold che invece presenterà episodi un po' diversi, suggestivi e ben confezionati. Ma ne parleremo a suo tempo.

Tutto sommato, questi due livelli non entusiasmano, sembra quasi che si tratti proprio di un lavoro da fare, non di un gioco. Guardando altrove, nel libretto di accompagnamento del gioco, apprendiamo alcune simpatiche informazioni su Lara, nell'introduzione. Questa ci informa che: Lara Croft, figlia di Lord Henshingly Croft, aristocratica per nascita, fu educata come tale. Dopo aver frequentato le scuole fino all'età di 21 anni, un matrimonio di rango era quasi obbligatorio. Ma al ritorno da un vacanza sugli sci, il volo privato che la trasportava precipitò nel cuore delle catene himalayane.

 
Unica superstite, Lara imparò a sopravvivere in un ambiente freddo e ostile, in un mondo così lontano dalla sua protetta educazione. Due settimane più tardi riuscì a raggiungere il villaggio di Tokakeriby forte di un esperienza che l'avrebbe segnata per sempre.

Incapace di rimanere nella claustrofobica e soffocante atmosfera dell'alta e buona società inglese, Lara comprende ciò che veramente vuole della sua vita grazie anche a quei momenti trascorsi in solitudine.
Negli otto anni successivi acquisisce una profonda conoscenza delle antiche civiltà di tutto il mondo. La sua famiglia ben presto prende le distanze da quella che è diventata ai loro occhi una specie di figliol-prodigo e lei si mette a scrivere per procurarsi e finanziarsi spedizioni archeologiche. Diviene famosa per aver scoperto diversi siti archeologici di notevole interesse e si fa un nome pubblicando guide di viaggio ma anche attraverso l'eco dei giornali che riportano i suoi successi e ritrovamenti archeologici.

Che dire... che sicuramente la biografia di Lara è stata poi più volte rivista e riadattata alle necessità commerciali ma, questa prima versione ha tracciato a tinte forti la personalità della nostra eroina.


Questo sito usa i cookies per migliorare la navigazione e il ritorno sul sito.
Continuando la navigazione accetti tale utilizzo. Per saperne di più clicca sul pulsantino o chiudi il banner.